Letture per l’estate aiutando gli animali

Leggere un libro a volte può aiutare anche gli animali.

Letture per l'estate aiutando gli animaliLetture per l’estate aiutando gli animali. Oramai sempre più persone scrivono libri. I miei sono più che altro favole e racconti di vita vissuta, ma anche vecchi romanzi che presto pubblicherò.

Tralasciando i miei vecchi libri, scritti ormai da parecchi anni, quest’anno sono usciti tre miei nuovi libri e ci terrei che gli deste uno sguardo.

Letture per l’estate aiutando gli animali, “LA TACCHINA IN GIALLO” edita da Amazon, è dedicata a Vittorio Togni, amico di molte battaglie per la lotta alla libertà degli animali. Vittorio vive ancora nei nostri cuori e sarà sempre al nostro fianco.

“Questa storia realmente accaduta insegna a comprendere cosa significa cambiare uno stile di vita consolidato dove pone una domanda cruciale. Cos’è l’empatia. Molte persone per questioni loro personali dettate da egoismo non si pongono questa domanda e lacerano la loro vita in scelte personali non etiche e non empatiche. Questo racconto lascia una infinita speranza ai posteri perché cambiare e rispettare la vita altrui. Un grande passo verso la vera umanità, che l’uomo per motivi economici ha perso come valore di vita e di spirito. Noi umani condanniamo la vita dei nostri fratelli a una sofferenza e crudeltà che dovrebbe inorridire. Tutti noi invece viviamo in una società individualista ed egoista spesso sorda e cieca, quindi non empatica. Questa breve ma intensa storia unisce l’amore per gli animali e un atto di coesione che dona vita e libertà a decine di animali. Dove a loro non è concessa una vita degna e la loro fine termina in un mattatoio. Il messaggio che si comprende è che la vita è un dono sacro e che gli animali non devono rappresentare il nostro cibo ma devono essere amati. Cambiare si può basta aprire il nostro cuore e la nostra mente e accantonare modelli e stili di vita che comportano sofferenza ai nostri fratelli. Siate più empatici avremo un mondo migliore.” Roberto Brognano

Letture per l’estate aiutando gli animali

Un’altra favola è quella di due topini che s’incontrano per caso. “NON SONO UNA CAVIA” è un libro edito da Pathos ed è dedicato ai più piccoli, ma anche i grandi ne troveranno benefici.

In qualche modo dobbiamo riparare agli immensi danni che le nostre generazioni hanno creato, agli animali. Per farlo dobbiamo prendere la responsabilità di individuare gli errori e diffondere ai più giovani una nuova mentalità per questo pianeta. Da secoli gli esseri umani hanno usato gli animali alla pari di cose su cui sperimentare. Lo abbiamo fatto in nome della scienza e del progresso senza pensare alle immani sofferenze che procurava ad altre vite. Questo “non sentire” lo abbiamo trasformato in una pseudo cultura, in una banalizzazione del male e del dolore. Per spezzare questa catena e questo agire come se fossimo padroni del mondo è necessario educare i bambini. Nasce con questa intenzione la diffusione di questo piccolo ma libro. Un racconto che spiega che qualsiasi animale è un soggetto senziente, che prova paura e dolore. Veicoliamo il messaggio che non esiste scienza se non c’è etica e rispetto per ogni forma di vita.
Ruth Pozzi

Letture per l’estate aiutando gli animali

Una storia di vita vissuta “VRIJE DIEREN” l’incontro tra la vita lavorativa di un ragazzo e la vita reale in un altro Stato l’Olanda. Un incontro che cambierà per sempre la vita di questo personaggio, tra colpi di scena e amore vero.

Non è da poco, l’opera di Alessandro Mosso, che prende per mano e cuore il lettore, trascinandolo nelle peregrinazioni morali e materiali del protagonista. Come fuori, così dentro, insomma. E quale scopo più nobile, per un viaggio, se non la ricerca della libertà? Portarla agli animali non umani, trovarla come esseri umani. Non è, forse, la conoscenza a rendere liberi? L’autore parla con il cuore e per esperienza, così permeando il racconto di autenticità: forse i personaggi sono immaginari, oppure no, ma certamente non le idee, gli ideali e i loro sentimenti. Chi ha avuto la fortuna di conoscere questo guerriero di pace saprà trovarne vibranti le emozioni e le suggestioni in ogni pagina. Non si fatica a scorgere nel protagonista la passione, l’ingenuità e la profonda fiducia nel bene del suo autore. Di certo, Alessandro e Alex non sono accomunati soltanto dal nome, né dall’amore per i non umani: la dote più rara che condividono è senza dubbio l’ingenuità con la quale si rapportano con la vita. Non l’ingenuità di chi nuota in superficie, né quella di chi non arriva a comprendere, bensì il prezioso dono di quelli che, incapaci di progettare il male, non sanno immaginarlo negli altri. E, così, quando ci si scontrano, non possono restare indifferenti: il male li scuote dalle radici e il loro senso di giustizia si attiva. In tempi sempre più oscuri e oscurantisti, la libertà di pensiero e la ricerca della verità dietro le facciate dei luoghi comuni sono beni assoluti e balsamo per l’anima. Sono rimasto sorpreso che la parola “amore” quasi non facesse capolino nel testo, pur pervadendolo dall’inizio alla fine: probabilmente, però, è meglio dimostrarlo anziché parlarne. Il primo sintomo dell’amore è il desiderio di donare la libertà, ma anche di ricercarla per sé stessi, e in questo “Alex” è un esempio da manuale. Non occorre sposare gli ideali, i fini o i mezzi del protagonista, per solidarizzare con lui: in fondo, il suo viaggio è quello di ognuno di noi, con le luci e le ombre, ma, soprattutto, con la speranza che l’esempio di amore e libertà che lasciamo nutra il seme dell’empatia in questo piccolo mondo.”
Carlo Prisco

Si possono trovare su Amazon tutti e tre a questi indirizzi:
VRIJE DIEREN
LA TACCHINA IN GIALLO
Mentre “NON SONO UNA CAVIA” è possibile acquistarlo anche nelle librerie tradizionali o su quelle online.

Condividi con chi vuoi:
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Twitter